DigitalSign 5.0

Tutti ormai conoscono bene DigitalSign 3.1, il software di firma digitale di CompEd per:

  • apporre firme digitali ai documenti, in conformità con la normativa italiana ed europea
  • aprire ed utilizzare i documenti firmati, verificando con la massima accuratezza le firme altrui
  • apporre marche temporali per consolidare i documenti informatici
  • cifrare e decifrare il contenuto dei documenti, per proteggerli dallo sguardo di chiunque
  • usare le smartcard fornite dai più importanti certificatori accreditati presso CNIPA

Sta per arrivare una ricca evoluzione di questo fortunato strumento: DigitalSign 5.0

DigitalSign 5.0

 

ECCO COSA C'E' DI NUOVO IN DIGITALSIGN 5.0

Tutte le fattispecie di firma

Grazie a DigitalSign 5.0 oggi è possibile produrre le varie fattispecie di firma elettronica definite dall'ultima edizione del CAD (Codice dell'Amministrazione Digitale): una volta c'era la firma digitale, con pieno valore legale, e poi le altre firme, genericamente definite "firme deboli", ora invece possiamo produrre:

 

Smartcard, usb token, firma remota

Grazie ad un nuovo e più potente strumento di riconoscimento del dispositivo di firma è possibile firmare più agevolmente documenti con il certificato qualificato – se presente – o con quello di autenticazione contenuto nelle varie tipologie di Carta Nazionale dei Servizi.

Nuovi moduli di interfaccia specializzati consentono l’uso diretto dei sistemi di Firma Remota sempre più diffusi tra i servizi offerti dai certificatori.

 

Integrazione nativa con la firma grafometrica

Firma-Grafometrica 3 2DigitalSign 5.0 integra le funzionalità necessarie a gestire la firma grafomentrica, esattamente come tutte le altre tipologie.

Qualunque tipo di azienda debba raccogliere la firma di un soggetto che non è munito degli strumenti per la firma digitale, qualificata o avanzata su un contratto o un modulo di ogni tipo, può ora dematerializzare i documenti.

Una tavoletta sensibile collegata al computer, oppure uno schermo touch adeguato sono tutto quel che serve per catturare la dinamica di movimento della mano nell’atto di apporre una firma autografa e trasformarla in dati biometrici di autenticazione.

 

Automazione di raccolta firme su moduli complessi

Il processo di sottoscrizione di documenti è sempre più simile a quello tipico del mondo cartaceo anche grazie alla Firma Grafometrica.

Le firme elettroniche sono applicabili non solo a semplici contratti, ma anche a contratti sofisticati costituiti moduli di molte pagine, che richiedono firme in punti diversi, a volte condizionati da opzioni e scelte (ad esempio i contratti assicurativi) e che spesso vanno arricchiti di informazioni puntuali, raccolte al momento.

 

Procedure batch di firma, verifica, marcatura temporale

Una nuova interfaccia permette di operare su insiemi di documenti, per applicare la stessa operazione in modo automatico.

 

DigitalSign 5.0 - WhatsNew