Fatturazione Elettronica

Fattura Elettronica per tutti: PA, B2B e B2C

La Legge di Bilancio 2018 ha previsto l'estensione dell’obbligo di fatturazione elettronica a tutti i soggetti IVA, a partire dal 1°gennaio 2019.

Già dall'01/01/2017 è stata possibile, in via opzionale, la trasmissione di fatture attraverso il Sistema di Interscambio oltre che verso la PA, anche nei rapporti B2B.

Questo nuovo obbligo è entrato in vigore a partire dal:

  • 1 luglio 2018 per le cessioni di benzina e gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motore e per le prestazioni rese da subappaltatori nei confronti di appaltatore principale nei contratti con pubbliche amministrazioni
  • 1 gennaio 2019 per tutte le imprese e tutti i professionisti (ad esclusione dei soggetti non titolari di P.IVA, dei contribuenti in regime dei minimi o forfettario e verso/da contribuenti non residenti o non stabiliti in Italia).

Anche in questo caso, la fattura deve essere emessa in formato XML e trasmessa tramite il Sistema di Interscambio (SdI) dell'Agenzia delle Entrate .

Normativa di riferimento

Principali norme in tema di Fatturazione Elettronica tra Privati

Circolari e Risoluzioni chiarificatrici

Chi sono i soggetti destinatari dell’obbligo di fattura elettronica B2B e B2C

La Legge n. 205, 27 dicembre 2017 (Pubblicata In Gazzetta Ufficiale il 29/12/2017) prevede che, "[..] per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati nel territorio dello Stato, e per le relative variazioni, sono emesse esclusivamente fatture elettroniche utilizzando il Sistema di Interscambio [..]".

 

È quindi obbligatoria la Fattura Elettronica anche tra soggetti privati, titolari di Partita IVA e aventi domicilio fiscale sul territorio nazionale ad eccezione di:

  • tutte le imprese e lavoratori autonomi che rientrano nel cosiddetto "regime di vantaggio";
  • Liberi Professionisti, Freelancer, Imprenditori e Ditte individuali titolari di Partita Iva Forfettaria;
  • i "piccoli produttori agricoli" (di cui all'art. 34, comma 6, Dpr n. 633/1972);

e verso i consumatori finali.

Per saperne di più:

Guida alla fatturazione di CompEd

FAQ Agenzia delle Entrate

Fatturazione Elettronica:
obblighi per i fornitori della Pubblica Amministrazione

L'articolo 1, commi da 209 a 214, Legge 244/2007, ha stabilito il divieto per le amministrazioni pubbliche (tutte le amministrazioni dello Stato, anche a ordinamento autonomo e agli enti pubblici nazionali) di accettare fatture emesse o trasmesse in forma cartacea e il divieto di procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, fino all'invio in forma elettronica.

I fornitori delle amministrazioni pubbliche si sono trovati a dover gestire il ciclo di fatturazione esclusivamente in formato elettronico, nelle fasi di emissione, trasmissione e conservazione.

Questa novità normativa ha comportato per l'amministrazione pubblica una serie di vantaggi:

  • rilevanti risparmi economici
  • maggiore trasparenza sui fornitori e sulla loro posizione fiscale
  • monitoraggio della spesa pubblica

I risparmi sono stati complessivamente stimati in svariati miliardi di euro.

Anche i fornitori della PA hanno conseguito importanti vantaggi: abbattimento dei consumi per carta, inchiostri, stampanti, costi di spedizione e semplificazione nella gestione degli aspetti amministrativi.

Recependo le indicazioni dell'Unione Europea e seguendo l'esempio di altri paesi (Danimarca, Norvegia e Svezia) dove la fattura elettronica è prassi normale, anche la PA italiana ha iniziato il suo processo di modernizzazione.

Normativa di riferimento

Principali norme in tema di Fatturazione verso la Pubblica Amministrazione

Circolari e Risoluzioni chiarificatrici

Soggetti destinatari del Decreto

Pubblica Amministrazione

Tra le pubbliche amministrazioni destinatarie di fatture elettroniche sono ricompresi tutti i soggetti, anche autonomi, che concorrono al perseguimento degli obiettivi di finanza pubblica definiti in ambito nazionale e che sono inseriti nel conto economico consolidato e individuati entro il 30 settembre di ciascun anno nell'elenco Istat (Amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1, comma 2 della legge 196/2009).

L'elenco è abbastanza corposo e comprende:

  • amministrazioni centrali quali organi costituzionali e di rilievo costituzionale
  • presidenza del Consiglio dei ministri
  • ministeri
  • agenzie fiscali
  • enti di origine, natura e compiti alquanto diversificati tra loro e cioè:
    • organismi di regolazione dell'attività economica, come Aifa e Aran
    • enti produttori di servizi economici come Anas, Enac, Fit e Gruppo Equitalia
    • autorità amministrative indipendenti come Agcm, Avcp, Agcom, Aeeg e Garante per la protezione dei dati personali
    • enti a struttura associativa come Anci, Upi e Unioncamere
    • enti produttori di servizi assistenziali, ricreativi e culturali, quali Accademia della crusca, Cri, Coni
    • enti ricerca (Asi, Cnr, Enea, Infn, Ingv, Isfol e Ispra).

Il Decreto n.55 del 3 aprile 2013 ha imposto alle Pubbliche Amministrazioni soggette all'obbligo di fatturazione elettronica di individuare i propri uffici deputati alla ricezione delle fatture inserendo l'anagrafica all'interno dell'Indice delle Pubbliche Amministrazioni (www.indicepa.gov.it).

A questi uffici è stato assegnato un codice univoco (chiamato anche Codice IPA).

Tale codice è indispensabile per l'invio della fattura PA.

Le Pubbliche Amministrazioni devono poter gestire le fasi di ricezione delle fatture elettroniche, invio notifiche e conservazione digitale delle fatture ricevute.

Possono a loro volta dover inviare fatture elettroniche ad altre PA.

Servizi per la PA: clicca qui

CompEd Servizi è Conservatore Accreditato da AgID, Agenzia per l'Italia Digitale, Presidenza del Consiglio dei Ministri

Fornitori della PA

I fornitori delle amministrazioni pubbliche, a seguito dell'obbligo, hanno dovuto necessariamente iniziare a emettere, trasmettere e conservare le fatture in formato elettronico, secondo quanto stabilito dalle norme.

Lo stop definitivo al pagamento delle fatture cartacee da parte della PA e di conseguenza l'abbandono definitivo del formato cartaceo a favore della fattura elettronica, è stato previsto a partire dal:

  • 6 giugno 2014 per i ministeri, le agenzie fiscali e gli enti nazionali di previdenza e assistenza sociale;
  • 31 marzo 2015 per le altre amministrazioni centrali incluse nell'elenco Istat e per le amministrazioni locali (Il Decreto Legge 66/2014, art.25 cd. "Decreto IRPEF 2014", ha anticipato la data di avvio a regime della Fatturazione Elettronica verso tutte le Pubbliche Amministrazioni che non sono partite il 6 giugno 2014, dal 6 giugno 2015 al 31 marzo 2015).

Già dal 6 dicembre 2013 (sei mesi dall'entrata in vigore del decreto) il sistema di interscambio (SdI) è stato disponibile per le amministrazioni che, volontariamente o sulla base di specifici accordi con tutti i propri fornitori, hanno voluto avvalersene per la ricezione delle fatture elettroniche.

Oggi naturalmente l'obbligo di invio della fattura elettronica non è solo verso tutte le Pubbliche Amministrazioni ma anche verso soggetti privati e consumatori finali (salvo i soggetti esclusi indicati dalla legge).

Servizi di fatturazione elettronica: clicca qui

Intermediari

L'intermediario è il soggetto che invia o riceve i file FatturaPA per conto del fornitore della PA e/o della PA stessa.

Gli Intermediari possono interagire con il Sistema di interscambio sia in veste di trasmittente che di ricevente.

CompEd Servizi è un intermediario per la trasmissione delle fatture elettroniche.

L'offerta di CompEd

CompEd ha una soluzione per tutti coloro che sono soggetti all'obbligo di fatturazione elettronica.

Servizi completi, semplici e a prezzi competitivi.

Software, per le Aziende con elevati volumi di documenti.

Software di Fatturazione Elettronica

Pensato per chi desidera integrare nei propri sistemi una soluzione software di fatturazione elettronica attiva e passiva.

Il software consente di gestire tutte le fatture attive differenziando, se necessario, la tenuta su carta o con modalità elettronica, in base ai destinatari del documento stesso.

In questo caso la necessità diventa quella analizzare e riprogettare le proprie procedure di fatturazione e di archiviazione dei documenti, prevedendo entrambe le modalità (carta e elettronico) e affrontando un rapido progetto di ammodernamento.

Il software di CompEd si adatta al sistema gestionale dell'utente, si installa in pochi giorni e consente, con la massima flessibilità, di gestire la fatturazione B2B, B2C e alla PA (emettendo fatture elettroniche secondo la normativa) e di effettuarne la conservazione sostitutiva.

La nostra soluzione non si limita alla gestione della fatturazione elettronica ma, per chi lo desidera, mettiamo a disposizione un sistema completo di gestione documentale, archiviazione e conservazione a norma.

L'opportunità è di avvalersi di oltre 20 anni di esperienza e di migliaia di installazioni realizzate presso imprese ed enti pubblici.

Le soluzioni di CompEd sono in grado di adattarsi alle specifiche tecniche normative (formati e modalità di integrazione con il Sistema di interscambio) e consentono di ottenere riduzioni di costi ed efficienze organizzative.

Grazie alle tecnologie Internet di comunicazione vocale e tele-assistenza, possiamo comunicare a costo zero con tutta l'Italia ed effettuare rapidamente assistenza e installazioni a distanza.

Siamo a disposizione per affrontare insieme questo argomento e fornire informazioni più dettagliate sul nostro software per la fatturazione elettronica.

Servizi di Fatturazione Elettronica

CompEd offre a tutti i soggetti all'obbligo di fatturazione elettronica, un servizio completo per l'emissione e la ricezione della fattura elettronica.

E alla Pubblica Amministrazione, offre uno specifico Servizio per la gestione del flusso in ingresso di fatture elettroniche e la loro conservazione a norma.

Fatturazione Elettronica: i prezzi

I prezzi dei Servizi e del Software di Fatturazione Elettronica sono semplici, chiari e competitivi.

Per i Servizi è possibile calcolare il prezzo direttamente dalla pagina di acquisto.

"Facciamo Tutto Noi per Te": dalla digitazione alla conservazione sostitutiva, prezzi tra 3 e 5 € a fattura (iva esclusa).

"Servizio completo XML": se si dispone già del documento in formato in xml file, 0,4 € a fattura (iva esclusa).

Prova! Scegli il servizio più adatto alle tue esigenze presente alla pagina https://www.comped.it/fatturazione-elettronica-servizi e clicca su "vai agli acquisti".

Potrai inserire il numero di fatture che vorresti acquistare e vedere immediatamente il prezzo!

Naturalmente puoi contattarci per avere maggiori informazioni.

Se invece desideri essere autonomo, scegli FattApp!

FattApp ti consente di predisporre in un attimo le fatture e avere disponibili, per la registrazione in contabilità, sia quelle attive che quelle passive. In modo veloce, economico, semplice e smart.

Clicca qui per maggiori informazioni oppure contattaci

WhatsApp: 389 447-6484

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dove comprare

Servizi di Fatturazione Elettronica

I servizi di fatturazione elettronica sono acquistabili direttamente dal nostro sito internet: www.comped.it/acquisti.

Acquisti direttamente online il Servizio che hai scelto, in pochi semplici passi.

Effettui il pagamento con carta di credito o bonifico, come preferisci.

Ricevi una email di attivazione del Servizio.

Attivazione del Servizio:

A seconda del Servizio che hai acquistato, ti verranno fornite le indicazioni per usufruirne.

Dopo l’acquisto, se hai bisogno di aiuto, puoi contattarci allo 010 98.63.433 oppure puoi scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

L'assistenza telefonica e e-mail sono gratuite.

Fatturazione Elettronica: le referenze di CompEd

Enti, Ordini e Associazioni si sono Convenzionati con Noi per i Servizi di Fatturazione Elettronica.

Clicca qui per maggiori informazioni e per visualizzare l'elenco dei soggetti convenzionati.

Pubbliche Amministrazioni, Federazioni e Ordini Professionali hanno scelto il nostro Servizio per la Ricezione delle loro Fatture Elettroniche.

Clicca qui per consultare le nostre referenze.

Per saperne di più

Fattura elettronica: